martedì 20 giugno 2017

PLaNCK! Da piccolo farò lo scienziato!


Stranamente, quasi nessuno riesce a capire l’importanza di un’idea. Talvolta però, ci riesce un ragazzino; e quando capita un ragazzino così, siamo di fronte a uno scienziato. Quando arriva l’epoca dell’università, è già tardi per acquisire lo spirito giusto. Dobbiamo quindi cercare di insegnare a cogliere il senso di queste idee ai bambini.
Richard P. Feynman - Il piacere di scoprire


sabato 17 giugno 2017

Misteri Svelati - Viaggio razionale tra i classici dell'ignoto

Avete amato alla follia la rubrica "A che punto è la notte", uscita su Query Online tra il 2015 e il 2016? Avete adorato il tono leggero e scherzoso di Sonia Ciampoli misto al rigore della ricerca del CICAP?

Ecco, ora quella rubrica che parlava di mystero - con la "y", sia come omaggio a Martin Mystère, sia per indicare fenomeni particolari che però non hanno spiegazioni al di là della razionalità - è diventata un libro dalla copertina stupenda, "Misteri Svelati - Viaggio razionale tra i classici dell'ignoto" disponibile QUI al prezzo di 9,90€.

Come spiega l'autrice, "[...] scopo originario della rubrica era quello di fare il punto su eventi più o meno celebri che nel corso degli anni erano stati indagati e debunkati, cioè risolti e spiegati in maniera razionale, ma che per qualche ragione continuavano a circolare nella versione misteriosa:

lunedì 5 giugno 2017

Mercurio Loi

Dopo aver parlato di "The Professor", oggi continuo con i fumetti a tema sherlockiano e vi presento "Mercurio Loi", Bonelli Editore, del quale è uscito da pochissimo in edicola il primo numero. In realtà, mi dicono dalla regia che non è esattamente un esordio, visto che il protagonista si era già visto sul numero 28 della collana antologica "Le Storie", ma io me lo sono persa. 
Torno quindi a parlare dell'albo n.1 che ho tra le mani: solito formato bonelliano, 94 pagine a colori, profumo inconfondibile ed ecco che il personaggio creato dalla fantasia di Alessandro Bilotta entra in scena.
E se Sherlock Holmes vivesse a Roma?, si chiede Davide Bonelli nella sua introduzione all'albo. Eh, probabilmente avrebbe le fattezze di questo gentiluomo che si aggira nella Roma papalina dei primi decenni dell'Ottocento. 

domenica 4 giugno 2017

The Professor

Spedizione in edicola. In un angolo dello scaffale, mentre cercavo un fumetto di cui parlerò in un altro post, ho scovato per caso "The Professor": vedere delle rotelle steampunk in copertina e comprarlo è stato un attimo. Purtroppo quello che ho trovato è solo il numero 4 - "Sirena" - quindi mi sono persa i primi numeri e vari pezzi della storia, ma l'impressione è stata molto positiva: belli i disegni, originale la storia, ma sono state soprattutto l'ambientazione vittoriana e l'atmosfera gotica a conquistarmi. Protagonista del fumetto tutto italiano, edito dalla Erredì Grafiche Editoriali, è il Professor Benjamin Love, che in questo numero particolare si trova a Napoli, ma che in generale vive a Londra, insegna all'università ed è appassionato di filosofia ed esoterismo.

martedì 9 maggio 2017

Recensione: "Di corsa e di carriera" ed altri racconti

Maria Antonietta Spadorcia, madre di due figli e giornalista del Tg2, la conosco da anni, non benissimo ma la conosco. E per degli strani giochi della sorte, abbiamo parecchie cose in comune: abruzzesi entrambe, ci siamo sposate e abbiamo avuto i bambini praticamente in contemporanea.
Qualche giorno fa ho visto che pubblicizzava su Facebook questo suo primo libro e già dal titolo ho intuito dove sarebbe andata a parare.
Il primo racconto "Di corsa e di carriera", completamente autobiografico, dà anche il titolo all'intera raccolta e confesso che l'ho divorato, facendoci scappare anche qualche lacrimuccia. 
Che dire? Forse la perfetta sincronia delle nostre vite mi permette di sentire nel profondo le ansie, le paure e le gioie di Maria Antonietta, che sono quelle di ogni mamma e di ogni donna che sceglie di stravolgere la propria vita e si fa in venti per riuscire a fare tutto.

lunedì 27 marzo 2017

Recensione: "Once upon a Zombie - Il colore della paura"

"She comes in colors everywhere;
She combs her hair
She's like a rainbow"

She's a Rainbow, The Rolling Stones

La copertina, bisogna ammetterlo, è spettacolare: quale madre di bambina-piccola-femmina-circondata-dalle-principesse-tutte-rosa non sarebbe affascinata dal vederle in versione zombie? (che poi, quella in copertina è Alice ma mi sembrava Cenerentola a una prima occhiata)
Ho afferrato il libro, colta da un vero e proprio raptus, e l'ho comprato al volo. 
Scritto da Billy Phillips e Jenny Nissenson, "Once upon a zombie" è un romanzo che affronta in modo originale i problemi degli adolescenti: la protagonista Caitlin è timidissima, si sente continuamente inadeguata e, come se non bastasse, soffre di attacchi di ansia da quando la madre è improvvisamente scomparsa. Eppure, è carina, intelligente e curiosa: scrive persino su un sito di fenomeni inspiegabili, unexplainablenews.com (questo me l'ha fatta stare molto simpatica, lo confesso). E proprio da quel sito, partono le prime notizie di strani fenomeni che si sono verificati nei cimiteri di Scozia, Germania, Italia e Stati Uniti, dove sono seppelliti rispettivamente J. M. Barrie (autore di Peter Pan), i
fratelli Grimm, Carlo Collodi e L. Frank Baum (autore de Il Mago di Oz). 
Da un quinto cimitero, quello inglese di Guilford, dove è sepolto C. L. Dodgson - che ha scritto Alice nel paese delle meraviglie -  comincerà invece la spaventosa, ma anche fantastica, avventura di Caitlin in un mondo popolato da tutti gli eterni protagonisti delle fiabe, diventati però zombie famelici per colpa della Regina di Cuori.

venerdì 24 marzo 2017

Recensione: I poteri della mente




"Lo spirito giusto deve essere quello di una grande curiosità temperata da un sano spirito critico, come quello di chi costantemente si pone nuove domande e interrogativi e cerca risposte basate sui fatti. Perché, come diceva Bertrand Russell, ciò di cui c’è bisogno non è la volontà di credere, bensì il desiderio di scoprire."


Dal 24 marzo (sì, proprio il giorno in cui nacque Houdini), potete trovare insieme a Focus e Focus Storia il nuovo libro di Massimo Polidoro "I poteri della mente - Realtà o illusione".
Ho avuto la fortuna di leggerlo in anteprima il mese scorso ed è una vera e propria indagine storica e scientifica sui fenomeni paranormali. 
Come mai questo argomento, non è un po' "fuori moda"?
«So che sembrerà strano» risponde lo stesso Polidoro «ma è dal 2000 che non scrivevo un libro interamente dedicato ai "fenomeni paranormali": ho pensato fosse necessario farlo quando mi sono accorto che una nuova generazione di appassionati poco o nulla sapeva circa questo tema così affascinante ma così pieno di trabocchetti».