venerdì 24 marzo 2017

Recensione: I poteri della mente




"Lo spirito giusto deve essere quello di una grande curiosità temperata da un sano spirito critico, come quello di chi costantemente si pone nuove domande e interrogativi e cerca risposte basate sui fatti. Perché, come diceva Bertrand Russell, ciò di cui c’è bisogno non è la volontà di credere, bensì il desiderio di scoprire."


Dal 24 marzo (sì, proprio il giorno in cui nacque Houdini), potete trovare insieme a Focus e Focus Storia il nuovo libro di Massimo Polidoro "I poteri della mente - Realtà o illusione".
Ho avuto la fortuna di leggerlo in anteprima il mese scorso ed è una vera e propria indagine storica e scientifica sui fenomeni paranormali. 
Come mai questo argomento, non è un po' "fuori moda"?
«So che sembrerà strano» risponde lo stesso Polidoro «ma è dal 2000 che non scrivevo un libro interamente dedicato ai "fenomeni paranormali": ho pensato fosse necessario farlo quando mi sono accorto che una nuova generazione di appassionati poco o nulla sapeva circa questo tema così affascinante ma così pieno di trabocchetti».


Nonostante lo stile semplice e discorsivo, questo è quasi un manuale di studio; un libro completamente nuovo, anche se ricorda un po' "Viaggio nel mondo del paranormale" di Piero Angela e riprende di materiale da "Il sesto senso" e "L'illusione del paranormale", sempre di Polidoro.
Diviso in sei capitoli, ci permette di ripercorrere anni e anni di studi scientifici (o sedicenti tanti) portati avanti nel mondo per scoprire se esistono davvero individui dotati di poteri mentali. Si parte - come ovvio - dal fenomeno Uri Geller, che tanto clamore destò negli anni '70, si prosegue seguendo la divisione dell'ESP (Extra Sensory Perception) in telepatia, chiaroveggenza e precognizione per poi passare ai trucchi di medium e veggenti. Infine, si arriva ai poteri della mente sulla materia e, in chiusura, si affronta il tema del perché siamo così portati a credere all'incredibile. 
Insomma, una guida per conoscere i grandi casi del secolo scorso e districarsi in quelli attuali.
«Nel mondo del "mistero"» chiosa Polidoro «nulla sparisce mai per sempre. Passato un po' di tempo, i fenomeni tornano a galla, magari dopo un restyling per farli sembrare nuovi. I medium della spiritismo, per esempio, smascherati negli anni '20 sono "rinati" ottant'anni dopo come "channeler"; gli antichi astronauti di Kolosimo e Von Daniken, sbugiardati dalla scienza e dall'archeologia, sono riemersi vent'anni dopo grazie ai vari Sitchin e Biglino. È dunque bene che chi conduce un'indagine critica si tenga aggiornato, ma ricordi anche le lezioni che arrivano dal passato».

La presentazione del libro si terrà il 12 aprile a Milano, presso Ford Social Home, spazio Bou-Tek, via Gonzaga 7, dalle 18.30. Per prenotazioni (l'evento è libero ma i posti sono limitati): ufficioeventi@mondadori.it